Tag Archives: Resident Evil

Survival Horror: la morte di un genere

Dai, seriamente devo presentarvelo? Questo post avrebbe potuto chiamarsi tranquillamente “L’involuzione della specie“, e racchiudere in poche, pochissime parole l’intero concetto che ho in mente. Giusto l’altra sera, parlando con amici di vecchia data, si facevano considerazioni su come siano cambiati i videogiochi dai gloriosi tempi di Playstation 1, e su come stia sparendo il Survival Horror classico dai calendari delle prossime uscite.

Il mercato videoludico è cambiato molto nel corso degli anni e sinceramente non mi sarei mai aspettato un appiattimento ed un impoverimento simile a quello che oggi ci si presenta sugli scaffali dei negozi.

Il cambiamento in corso è senza ombra di dubbio in peggio, verso un abbassamento degli standard. Oggi i videogiochi non raccontano più storie, non sorprendono più con mondi e scenari esotici e fantasiosi. E pure quando ci riescono, tendono a perdere quell’aura di novità e fascino con gli immancabili “capitoli successivi della serie”  dettati più da esigenze/paraculagini di mercato che narrative.

Come dite? Volete un esempio pratico?

Vi basta Resident Evil 6 od un capitolo a caso di un qualsiasi FPS uscito negli ultimi 5 anni? Oppure dobbiamo scomodare anche la saga di Silent Hill, la cui trama ormai è andata irrimediabilmente alla deriva a furia di sequel/prequel/un po’prima ed un po dopo/storia parallela/? (ndr “Alessa chi?)

Necessità di mercato ed un pubblico non più esigente sono i veri killer di intere saghe, nonché del genere videoludico che ha segnato la mia adolescenza, come quella di tantissimi altri: il survival horror appunto.

Basta passare da un qualsiasi centro commerciale o negozio specializzato per rendersi conto di come questo genere sia sempre meno battuto da sviluppatori e, soprattutto, produttori. Ormai le uscite di giochi in questo genere si contano sulle dita di una mano, ultima degna di nota (secondo me) Alan Wake. Tuttavia anche quando ci sono delle uscite non sempre queste risultano gradite al pubblico. Il caso di Resident Evil 6, tempestato di critiche da destra e manca, e’ emblematico di quell’appiattimento del quale blateravo in apertura. 

Se difatti prendiamo come metro il primo Resident Evil oppure i primi Clocktower od il primo Silent Hill e li paragoniamo al recentissimo RE6, ci possiamo rendere conto di quale direzione stiano prendendo i giochi di questo genere.

Continue reading